L’Università di Santiago ottimizza la produzione di fragole con i led

Messico – Un resa record di 160 tonnellate per ettaro nella produzione di fragole è stata ottenuta in una serra dell’Università di Queretaro grazie a un sistema di lampade led.

Il progetto realizzato da Jesus Morales Garcia, professore di Ingegneria Agroalimentare e dai ricercatori del campus di Queretaro è un terrazzamento verticale che punta a sfruttare al massimo lo spazio disponibile nella produzione di fragole, utilizzando le lampade a led per ottimizzare illuminazione e consumi.

Il coordinatore del progetto, Luciano Ávila Juarez ha spiegato che uno degli obiettivi era quello di sfruttare al massimo lo spazio per risolvere un problema che affligge la coltivazione delle fragole: una bassa resa per unità di superficie.
Grazie al terrazzamento in cinque livelli in cui sono stati collocate le piante, all’irrigazione automatica a goccia e al sistema di lampade a led è stato possibile produrre 160 tonnellate per ettaro, quattro volte la produzione convenzionale (circa 40 tonnellate per ettaro).

In un’intervista all’agenzia di stampa del Consiglio Nazionale della Scienza e della Tecnologia (CONACYT), Juarez ha spiegato che gli studi precedenti hanno sottolineato l’importanza dell’illuminazione per una così massiccia produzione di fragole portando l’università a sviluppare speciali lampade a led che permettono di calibrare con precisione la temperatura della luce (le lampade emettono una luce di una determinata tonalità chiamata temperatura colore che si misura in Gradi Kelvin, ad esempio la temperatura della luce diurna è di 5.500°K e il suo colore è il blu, quella di una lampadina al filamento di tungsteno è di 3.200°K, il colore è l’arancione) e simulare l’illuminazione solare, garantendo anche un risparmio in termini energetici.

L’università ha registrato il marchio ¡Qué fresa!  in modo che i frutti possano essere distribuiti nel campus.

Oggi l’Università di Queretaro, con la stessa tecnologia applicata alle fragole sta progettando la produzione di peperoni, pomodori, cipolla, cetrioli, spinaci, bietole, barbabietole, carote e lattuga di tipo diverso.

Fonte: poderciudadanoradio.com